Sinclair ZX Spectrum +2…acqua e sapone

Un annetto fa un amico, in seguito ai miei soliti appelli per il recupero di vecchi computer da riparare, mi consegna il computer che ha usato nella sua infanzia…..uno ZX Spectrum +2 128k.
Non e’ famoso come lo “Spectrum” (16 o 48K) ma ha il suo fascino. In effetti non e’ proprio un Sinclair…o meglio al suo interno troviamo un bel po di scritte AMSTRAD…ma rientra nel settore retrocomputing e quindi va bene lo stesso!
Come ogni computer donato…alla domanda “funziona???”….la risposta e’ sempre la stessa “…io l’ho posato funzionante!! ” 🙂

Torno a casa….collego…nulla…morto…solo un led acceso poco sopra la tastiera. Niente video, niente audio…niente! 🙂

Bene….prima di scendere in laboratorio mi armo di cacciavite, smonto e mi trovo una scheda madre in queste condizioni …

Vedendo quel colore marrone mi tornano in mente le parole del mio amico….”funzionante” 🙂

La scheda madre è messa troppo male…deve essere lavata! Avete letto bene LA VA TA!

Sin da piccoli in un modo o nell’altro vi hanno fatto capire che corrente elettrica e acqua non devono stare nella stessa frase. Diciamo che e’ vero…ma con le dovute precauzioni qualcosa di può fare…come ad esempio lavare lo sporco.

Molti sono scettici, altri non lo faranno mai….vi assicuro che si può fare…anzi si deve fare 🙂
Iniziamo???

Prima di tutto…estraiamo integrati se montati su zoccoli, batterie, spugne e tutto ciò che potrebbe assorbire acqua inutilmente.

Scheda madre senza integrati – Zx Spectrum

Dopo di che….bacinella…acqua tiepida, sapone neutro e un pennello non troppo morbido.
Per non lasciare calcare potrebbe essere utile usare l’acqua distillata al posto della normale acqua di rubinetto.

Qualcuno ha fatto lo stesso lavoro mettendo le schede in lavastoviglie e usando un lavaggio a bassa temperatura. Io non ho mai fatto questa prova…ma mi e’ stato assicurato che funziona! Diciamo che se ci sono i piatti dove mangio…preferisco evitare 🙂

Spennelliamo sopra…sotto…di lato 🙂 e passiamo ad una prima asciugatura con abbondante panno assorbente.

Naturalmente tutto ciò non basta…quindi aria compressa per togliere i residui e aria calda completare il lavoro

Volendo fare i pignoli….c’e’ chi consiglia di lasciare il tutto vicino ad un termosifone acceso per una notte. Io visto che li avevo in funzione…ho approfittato.

 

Asciugatura su termosifone – Zx Spectrum

Lavoro terminato…rimontiamo tutto e prendiamo il tester per controllare tutto il resto.

Scheda madre pulita – Zx Spectrum

Se in qualche angolo c’e’ sporco insistente…un po di alcool isopropilico o trielina usata localmente può risolvere il problema.

Online si trova il manuale di servizio con le tensioni di riferimento. Di solito ci sono 2 transistor del convertitore DC-DC che saltano. Non era il mio caso…le tensioni erano più o meno li.

Realizzo un cavetto video di fortuna….e mi collego al mio fidato Sony Trinitron.

Ecco cosa mi compare….

Ma e’ già un passo avanti…almeno ho qualcosa a video. Lasciando perdere il bianco e nero ho un segnale video non stabile. Penso sia un problema di tensioni non proprio perfette ma poi…cercando qua e la….scopro una cosa strabiliante!
Tutte le schede madri issue 3 montano dei transistor (tre) 2n3904 montati al contrario!!!!! Uno di questi e’ proprio nella sezione video … accanto al modulatore. Basta dissaldarlo e girarlo!!

Riprovo a dare corrente….e….taaahh daaaahh!! Segnale perfetto!

Segnale video composito corretto – Zx Spectrum

Rimonto tutto….riprovo…ma la tastiera non funziona bene! Vuoi vedere che c’e’ sporcizia anche li???

Immagino che le foto bastino per capire cosa ho trovato dentro 🙂
Pulisco per bene…lubrifico…e rimonto.
Avvio, premo il tasto BREAK e RESET e mi compare la schermata di diagnostica. TUTTO OK!

Una pulitina anche al case esterno…..ed eccolo qui…pronto per essere conservato come si deve!

Alla prossimaaaaa

 

NB: Mi scuso per le foto di bassa qualità e con inquadrature improbabili…ma per mancanza di tempo…ho dovuto documentare il tutto con quello che avevo a portata di mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.