Avete mai sentito parlare di Ninux?

 

Logo Ninux

Ci sono alcuni ragazzi che da più di 10 anni hanno deciso di realizzare una rete “parallela” e al tempo stesso “parte” di Internet.
L’unica, e forse la più importante, differenza sta nel fatto che i proprietari…sono gli stessi utilizzatori!

Mi spiego meglio….
Al giorno d’oggi quasi tutta la popolazione dotata di computer/tablet/cellulare e’ connessa ad Internet. Connessa tramite il vostro provider di fiducia…pagate un abbonamento mensile (o in base ai dati trasmessi) e il provider vi da il permesso di connettervi.

Bene quello che si cerca di fare in Ninux e’ eliminare il provider…diventare parte di una rete…usufruire dei servizi e al tempo stesso fornire servizi per tutta la comunità….il tutto GRATISSS!

Faccio un esempio pratico…

Se voglio far parte della community mi collego al sito ufficiale di Ninux.org all’interno del quale c’e’ un MapServer che mi dice dov’e’ il punto più vicino a casa mia al quale potermi connettere (mentre scrivo ci sono circa 250 nodi attivi in italia e circa 1100 nodi potenziali che vorrebbero diventare parte di ninux). Si acquista un’antenna, la si configura in maniera adeguata e si fa in modo che il cavo arrivi dentro casa.

Fine 🙂

Non siamo molto pratici con cavi, cavetti e antenne? Nessun problema…ci si aiuta a vicenda e trovare un amico più pratico di noi non sarà difficile.
Da quel momento in poi facciamo parte della rete!
Possiamo pubblicare il nostro sito e renderlo visibile a tutti gli utenti della comunità, o possiamo sfogliare i siti già presenti.Possiamo condividere file, possiamo giocare in rete…possiamo usare i centralini VoIP per comunicare a costo zero con gli altri ninux-iani e “se qualcuno decide di regalare un pezzettino della sua ADSL casalinga” possiamo anche connetterci ad Internet (quella famosa…hihi).

Importantissimo l’ultimo concetto….non pensate di usare NINUX per poter staccare la vostra ADSL! Ninux non e’ un provider! Ci sarà connessione solo se qualche utente avrà voglia di regalarne un po della sua!

Chi si collega, e quindi diventa parte, deve farlo con lo spirito che accomuna tutta la comunità.

Se l’argomento vi stuzzica…vi rimando al sito wiki.ninux.org dove troverete tutta la documentazione e tutte le isole presenti in italia con i riferimenti e i contatti per poter iniziare a farne parte.

Io ho deciso di farne parte e con una spesa inferiore ai 100 euro ho messo l’antenna sul tetto e ho “allungato” la rete della mia città.

Montando il mio nodo il vantaggio e’ stato doppio….io ho iniziato a farne parte e quindi ad usufruire della rete e al tempo stesso ho portato la rete in un punto che prima non era coperto. Altri utenti che non avevano nodi vicini attivi avranno quindi un nodo in più al quale poter puntare la propria antenna!

Ho trattato l’argomento in maniera molto spicciola in modo da attrarre anche i “non addetti ai lavori”….a breve pubblicherò una fotogallery con tutti i passi che ho seguito per la messa in opera del mio nodo….

Buona lettura…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.