Una stazione meteo da 4 soldi (v 1.0)

 

Questo e’ il primo articolo riguardante una sfida (tra me e me) riguardante la costruzione di tante piccole stazioni meteo (economicissime) da posizionare in punti chiave di una rete hiperlan. Con alcuni amici abbiamo configurato una rete a 5 Ghz vasta quasi 100km…perchè non sfruttarla per fornire informazioni meteo delle zone più interessanti?
Unico requisito…funzionante via ethernet e super economica.

La testa va subito ad Arduino…ne avevo in casa uno “pluriusato”…aveva la ethernet shield…perfetto! A questo c’e’ da sommare pero’ dei sensori per rilevare le condizioni climatiche. Iniziamo con quelle basilari….Temperatura, Umidità e Luminosità.

I primi due valori si rilevano con un sensore solo…il DHT 11 , per la luminosità basta una fotoresistenza su un piedino analogico.

Se ci orientiamo sul mercato orientale…non arriviamo a 5 Euro di spesa 🙂

Iniziamo….

Come al solito mi scuso per le foto…ma sono progetti che nascono al momento e le foto sono scattate con il cellulare.

Il DHT ha una sua libreria per leggere i valori…e si collega ad un piedino digitale.
La fotoresistenza e’ in serie ad una resistenza da 100k e la lettura punta su un piedino analogico. Alimentata da un pin digitale (portato a HIGH)  non fa altro che variare la tensione…e quindi restituire un valore da 0 (buio totale) a 1023 (piena luce).

Assemblo il tutto in un contenitore di recupero e inizio a scrivere il codice.

Inizio prima a provare i sensori singoli e poi passo alla connettività….cosi da non incorrere in problematiche di scrittura.


Questi dati pero’ devono essere acquisiti, lavorati e resi utilizzabili per i visitatori.
Mi avvalgo quindi THINGSPEAK … e in 10 min ho i dati trasformati in grafici …ONLINE 🙂

 

Per i più smanettoni allego il codice…modificabile…convertibile….condivisibile.

….a breve la seconda versione con ESP8266 🙂

Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *